Elettronica...

....... per Passione

Thursday
Nov 23rd
    WebEpP
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Tecnologia Business Tech UNI EN 81-28 : Sistema telecontrollo ascensori brevettato

UNI EN 81-28 : Sistema telecontrollo ascensori brevettato

E-mail Stampa
Votazione Utente: / 1
ScarsoOttimo 
Indice Articolo
UNI EN 81-28 : Sistema telecontrollo ascensori brevettato
Faq
Tutte le pagine
 
Sistema antintrappolamento "SOS REMOTE LIFT", gestito mediante centrale operativa automatica  NON PRESIDIATA.
 
Nuovo sistema di telecontrollo ascensori pienamente conforme alla NORMATIVA UNI EN 81-28 appositamente studiato per applicazioni LIFT e capace di gestire procedure di intrappolamento di persone e addetti alla manutenzione.Con l'aiuto della tecnologia GSM e l'utilizzo di SMS (Sistema BREVETTATO), i costi di gestione sono ridotti al minimo per condomini ed addetti ai lavori. 
 
 
Il sistema e' composto dai SOS LIFT che vanno installato su ogni singolo impianto e da una centrale operativa.
 
Di seguito le anticipo alcune caratteristiche tecniche del SOS LIFT :
 
 
 
 
VERSIONE SOS STANDARD da installale su impianto ascensore :
  • 8  ingressi digitali optoisolati di cui 3 utilizzati per filtro allarme
  • 4  uscite relè NA controllabili da remoto
  • 4  uscite open collector 
  •         1  unità sintesi vocale programmabile fino a 90” di registrazione
  • 1  porta seriale RS232  per programmazione SOS
  • 1  porta seriale RS422  per tele manutenzione  quadro ascensore
  • 1  alimentatore Din Bar  15 Vac
  • 1  batteria al piombo ermetico  12 V -  2,3 Ah
  • 1  rivelatore presenza campo mediante Led di segnalazione
  • 1  antenna esterna GSM con base magnetica e cavo da mt. 2.5
  • 1  software programmazione per PC (fornito)
  • 1 modem GSM Quadri-Band comprensivo di porta-Sim
  • 1 combinatore telefonico programmabile  con 5 numeri di emergenza
  • 1 Contenitore plastico IP 65 con coperchio trasparente e due uscite cavi con pressacavo
  • 1 manuale installazione e manutenzione

Possibilità di controllo remoto del quadro ascensore utilizzando lo stesso modem dell’SOS.
L'apparato consente di aprire un canale di trasmissione seriale attraverso cui far transitare i dati destinati e ricevuti dal quadro. Il software per tale gestione dovrà essere sviluppato e fornito dal costruttore del quadro.

CENTRALE REMOTE LIFT (NON PRESIDIATA)
 
 
Con tale centrale è possibile fare a meno dei tradizionali Call Center ed avere tutti i vantaggi del caso in termini di affidabilità nella ricezione degli allarmi e di risparmio economico.
Il sistema gestisce in automatico anche il servizio 24 h ed il controllo, obbligatorio per la UNI EN 81-28, della funzionalità del telesoccorso ogni 72 ore,  a costo zero ed altre funzioni legate alla gestione degli impianti degli ascensori, compresa la gestione dei turni degli operatori addetti al servizio di manutenzione. 

Centrale Operativa, comprensiva di Hardware (Slot) e Software di gestione allarmi, turni manutentori ed impianti, con esclusione del PC, e possibilità di gestire fino a 1.000 impianti per ogni slot hardware installato. Si possono installare fino ad un max di 4 slot per centrale con un controllo di N. 4.000 impianti_suddivisi anche per  più aziende

La centrale operativa (hardware e software)  verrà fornita in comodato d’uso e al raggiungimento dell’acquisto di un numero minimo di impiati verrà ceduta a titolo gratuito.
 
 

Funzionamento del sistema:

 
 
Nel caso in cui una persona resti intrappolata in un ascensore, si attiva una segnalazione luminosa in cabina che indica che l’allarme può essere lanciato, la pressione di un tasto giallo genererà un
messaggio vocale di rasserenamento dove si invita a stare calmi e ad attendere una chiamata dal personale addetto al soccorso.
Il messaggio d’allarme lanciato dall’ascensore giunge ad una centrale operativa sotto forma di SMS contenente tutti i dati importanti per individuare l’impianto bloccato, compreso il suo numero di cellulare per essere richiamato. A questo punto l’operatore in centrale può chiamare l’impianto bloccato e tranquillizzare in fonia il passeggero dicendo che sarà
richiamato dalla squadra di soccorso. La centrale, che ha identificato l’impianto in allarme, automaticamente consulta una lista interna di operatori associati alla ditta di manutenzione dell’impianto bloccato, lista su 3 turni per 7 giorni, sceglie il tecnico di turno e invia un sms verso di lui, con i dati dell’impianto e il numero per poterlo richiamare. A questo punto il personale addetto al soccorso potrà richiamare in fonia il passeggero bloccato tutte le volte che vuole, potrà anche decidere se attivare a suo piacimento utenze che precedentemente erano state collegate ai relè di user out come apriporta o altro. E’ stato scelto l’uso di un allarme via SMS perché il dispositivo in cabina viene sempre tenuto disponibile alle chiamate esterne, se avesse la facoltà di impegnare la linea a suo piacimento risulterebbe irraggiungibile dal personale addetto al soccorso.
L’apparecchiatura in cabina, dopo aver generato un allarme aspetta circa 5 minuti, se entro tale tempo non viene richiamata dalla centrale o dagli addetti alla manutenzione, mette in atto delle chiamate in sequenza verso numeri precedentemente registrati come vigili del fuoco o altro, permettendo al passeggero di in cabina di comunicare direttamente la condizione di allarme e i dati per lo sblocco. Per intrappolamenti di personale addetto alla manutenzione, si avrà lo stesso funzionamento ad eccezione del fatto che tutto resta in fonia permettendo all’intrappolato di parlare direttamente col centro di soccorso o con enti come vigili del fuoco o altro. Se l’allarme in atto dovesse cessare, la centrale e il personale della manutenzione verrebbero avvisati immediatamente del cambiamento dello stato di allarme tramite un SMS mentre il dispositivo in cabina ritorna allo stato di riposo. Stato nel quale il dispositivo in cabina è inerte non risponde a nessun comando in locale se non si verifica uno stato di allarme generato da tre contatti chiusi contemporaneamente , funi in arresto, porte interne ed esterne chiuse. Durante lo stato di riposo l’ SOS è in grado di comunicare alcuni parametri interni, come lo stato degli out e degli input, se è in allarme o meno, la presenza di energia, il suo codice interno la versione di firmware usata. La procedura per l’interrogazione è la seguente, se viene chiamato dalla centrale o da un numero precedentemente memorizzato durante la fase di programmazione, esso risponde con un SMS con le informazioni sopra citate. Se viene chiamato da numeri estranei esso apre la linea e riaggancia lasciando sempre la linea libera. In caso di furto il dispositivo non è più utilizzabile e se venisse introdotto in una rete qualsiasi potrebbe essere rintracciato. L’SOS in cabina è dotato di 4 uscite relè e 4 ingressi optoisolati che possono essere destinati ad usi generali come apriportone, illuminazione etc. inoltre ha un impianto citofonico con la possibilità di collegare oltre ad un posto esterno standard all’interno della cabina, altri 2 citofoni, in fondo fossa e sopra la cabina come intercomunicanti per allarme da parte del personale addetto alla manutenzione. E’ provvisto di batteria in tampone per il funzionamento senza energia elettrica. Se l‘energia elettrica dovesse mancare per oltre 4 ore, esso provvede ad inviare un SMS alla centrale operativa comunicando l’assenza rete. Durante il montaggio del dispositivo l’installatore avrà un led che indicherà la presenza di campo e la corretta installazione. Inoltre tramite un tasto potrà simulare un allarme e verificare tramite la centrale operativa il corretto funzionamento. Per quanto riguarda l’auto diagnosi si inviano dei segnali di presenza ogni 3 gg. massimo verso la centrale che vengono registrati e controllati in frequenza ( mai superare i 3gg.)
Il tutto viene fornito con software PC che consente la programmazione facilitata dell'SOS in tutti i suoi parametri.
 
 
 
 
 
 


Ultimo aggiornamento ( Venerdì 25 Febbraio 2011 15:47 )  

Directory-Links

links

 

Login Form



Hot topic

 

EUROPLACER Xpress

Velocità, intelligenza, compattezza.  La serie XPress rappresenta l'ultima versione del ...

 

Serigrafica Dek 248

 Flessibile ed economicaIl modello DEK 248 è una macchina economica e potente progettata...

Online

 190 visitatori online

sitemap