Elettronica...

....... per Passione

Friday
Oct 19th
    WebEpP
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Forum Ultimi messaggi
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Recupera password
Core wire NOCLEAN ROM1 ? (1 in linea) (1) Ospite
Vai alla fine della pagina Preferiti: 0
Discussione: Core wire NOCLEAN ROM1 ?
#6395
Core wire NOCLEAN ROM1 ? 9 anni, 4 mesi fa Karma: 36  
Mentre sfogliavo una rivista del settore, italiana, mi è caduto l' occhio su una pagina pubbblicitaria(pupppazzo... ).
Core wire lead free con basso effetto spatter.
In internet ho trovato la scheda tecnica e con molta sorpresa si parla di un flussante contenuto nel filo classificato ROM1 secondo lo standard J-STD-004 .
Nel paragrafo Application, viene scritto che questo filo è utilizzabile in ogni applicazione dove è necessario rientrare nella classificazione ROM1, ma che il filo ha anche passato tutti i test piu importanti per ottenere la classificazione ROL1.
Allora mi chiedo, MA SIETE SICURI?Gli alogenuri ci sono o non ci sono, visto che non c'è scritto in che percentuale sono?
Questo filo può essere considerato NOCLEAN?
SI parla anche di JIS CLASSE A. Qualcuno puo delucidarmi su questo standard.
saluti f1
fabionesmd (Utente)
f1
Expert
Messaggi: 353
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Residenza: Terra dei motori Compleanno: 2006-07-01
Loggato Loggato  
 
Ultima modifica: 23/06/2009 20:13 Da fabionesmd.
 
Osserva molte cose, scarta quelle insicure e comportati con molta cautela nei confronti di quelle rimanenti. Avrai così minore probabilità di sbagliare. Confucio
 
Per scrivere in questo forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito ed effettuare il login.  
#6396
Re:Core wire NOCLEAN ROM1 ? 9 anni, 3 mesi fa Karma: 290  
fabionesmd ha scritto:
Mentre sfogliavo una rivista del settore, italiana, mi è caduto l' occhio su una pagina pubbblicitaria(pupppazzo... ).
Core wire lead free con basso effetto spatter.
In internet ho trovato la scheda tecnica e con molta sorpresa si parla di un flussante contenuto nel filo classificato ROM1 secondo lo standard J-STD-004 .
Nel paragrafo Application, viene scritto che questo filo è utilizzabile in ogni applicazione dove è necessario rientrare nella classificazione ROM1, ma che il filo ha anche passato tutti i test piu importanti per ottenere la classificazione ROL1.
Allora mi chiedo, MA SIETE SICURI?Gli alogenuri ci sono o non ci sono, visto che non c'è scritto in che percentuale sono?
Questo filo può essere considerato NOCLEAN?
SI parla anche di JIS CLASSE A. Qualcuno puo delucidarmi su questo standard.
saluti f1


Ciao F1, come stai ?

questo tuo quesito è bello tosto, e se la risposta/e fosse esauriente, varrebbe almeno due K

la Flux Designation ROM1 corrisponde alla vecchia designation RMA (Rosin Middly Activated) designation ancora parecchio usata dagli Anglosassoni e dagli anziani del mestiere.

Un flussante ROM1, contenuto nel filo è un Rosin (Colofonia) RO, Moderatamete attivato con alogenuri M1

La IPC-J-STD.004 B , dice che il Flux ROM1 può contenere da 0,5- 2 % di Alogenuri

Da IPC-HDBK-004

I flussanti RMA/ ROM1 sono formulati in modo da non essere significativamente corrosivi e la rimozione (lavaggio) dei residui sarebbe preferita ma opzionale(No Clean) , in funzione dell'applicazione finale (condizioni ambientali, affidabilità e prestazioni richieste) del prodotto elettro-elettronico.
Per esempio, se dovessi usarlo per un apparato Consumer, o comunque non stressato ambientalmente, non mi preoccuperei di rimuovere i residuil (lavare), ma se dovessi impiegarlo per apparecchiature piu critiche e costose dove devo garantire affidabilità per qualche anno farei una attenta valutazione (magari mediante un SIR e MIR ) per capire se serve lavare o no.

Solitamente il Technica Data Sheet del Filo Animato (Cored Wire), indica la % di Alogenuri contenuti (oltre al % Residuo Solido).
Per esempio, sulla piazza vi è una nota Marca di filo animato classificato ROM1, ed il Tech DS dichiara 1,1% contenuto Alogenuri.

Dire che un ROM1 ha superato i pricipali test per essere qualificato ROL1, (cioè, < 0,5% di contenuto Alogenuri) è una buona notizia, ma ce la farebbe a superare gli stessi test, in particolare il SIR o MIR essendo da loro classificato ROM1?
Ti rendi conto che a questo punto, basandosi anche su quanto sopra scritto, se uno vuole stare tranquillo deve fare appropriati test a garanzia dell'affidabilità (reliability) imposta dalla categoria dell'assemblato elettronico prodotto) con cui hai a che fare.

Sommariamente, potremmo dire che il Flux ROM1 teoricamente è un No Clean, ma che Opzionalmente potrebbe richiedere la rimozione dei residui (lavaggio) e quinti potrebbe diventare Claen peculiarmente alla esigenze del prodotto elletronico finale.

JIS (Japanese Industrial Standard) è l'analogo ente Normatore che fa riferimento alla IEC, alla ISO, pari oggetto.

Dovresti essere più completo con l'informazione, cioè serve il numero della Standard, es JISxxxxxxxxxxx.

Comunque, giusto per darti un'idea circa l'equivalenza delle Classificazioni, per esempio, un Flux Classificato (Designation) secondo IPC-J-STD-004B come ROM1, lo trovi anche nella IEC 61190-1-3 ( a volte trovi EN 61190-1-3) Classificato allo stesso modo cioè : ROM1 ma con valore di Alogenuri 0,15-.2 %, (poca differenza, ma pi restrittivo).
Lo stesso ROM1 nella Stnadard ISO viene Designato con: 1.1.2.Y, 1.1.2.Z (Y oppure Z stanno ad indicare la % di Alogenuri).

Se ti vuoi acculturare sull'argomento Normative e Standards Internazionali e loro comparazioni, ti do qualche spunto:

JIS ecco il sito
www.jsa.or.jp/default_english.asp

troverai anche il modo di accedere sia alle Standrd IEC e ISO (ovviamente a pagamento)
www.webstore.jsa.or.jp/webstore/Top/indexEn.jsp

IEC 61190-1-3
Attachment materials for electronic assembly TC-91 (questa è l'analoga della IPC-J-STD-004B )
- Part 1-3: Requirements for electronic grade solder alloys and fluxed and non-fluxed solid solders for electronic soldering applications


vedi analoghe Standard ISO 9453, ISO 9454-1 and ISO 9454-2.
www.webstore.jsa.or.jp/webstore/IEC/FlowControl.jsp

Per saperne di piu JISC (Committee) Comitati JIC che interagiscono in armonia con i Comitati Tecnici della ISO, della IEC,
www.jisc.go.jp/eng/iso-iec/index.html

The Japanese Industrial Standards Committee (in which the standards Department serves as Secretariat) has actively participated in the international standardization activities as a sole member in Japan, of the International Organization for Standardization (ISO) (Another Website) since 1952, and of the International Electrotechnical Commission (IEC) (Another Website) since 1953, under the authorization of the Cabinet council (made up of all Ministers)


Divertiti....... a disposizione for further details


..................MdL

PS: In merito alla JIS Classe A di cui menzioni, vedi se riesci a trovare anche il Nr. della Standard
MdL (Utente)
Jul 12, 2005 EpP
Platinum Guru
Messaggi: 2423
graph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Compleanno: 2005-07-12
Loggato Loggato  
 
Ultima modifica: 24/06/2009 10:26 Da MdL.
 
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e conoscentia
 
Per scrivere in questo forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito ed effettuare il login.  
#6417
Re:Core wire flussante NOCLEAN ROM1 ? 9 anni, 3 mesi fa Karma: 36  
Beh MdL il primo karma te l' ho dato sulla fiducia, per il secondo ci penso ancora un po......
Sono convinto che quando dicono che il flux in questione ha passato i principali test di affidabilità del ROL1 parlano solo di corrosione, la SIR secondo il test IPC(j-sdt-004a) da come valore 1*10^8 Ohm (che non è sicuramente tra i valori piu alti)
Lo standard JIS non te l' ho messo apposta per vedere se eri pronto..... , a parte gli scherzi la classificazione dice solo : j-std-004 rom1.....Jis class A....iso12224 1.1.2.
Ad onor del vero nel paragrafo application menzionano rework per assemblati consumer.
Quindi la parola NOCLEAN si riferisce principalmente ai test di corrosione e non ai test della resistenza SIR(ed il suo decadimento temporale).
Anche i flussanti organici(OR) L0,L1,M0,M1 possono essere no clean? dai che tengo il puntatore del mouse sulla manina verde del tuo karma.

f1
fabionesmd (Utente)
f1
Expert
Messaggi: 353
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Residenza: Terra dei motori Compleanno: 2006-07-01
Loggato Loggato  
 
Ultima modifica: 25/06/2009 15:48 Da fabionesmd.
 
Osserva molte cose, scarta quelle insicure e comportati con molta cautela nei confronti di quelle rimanenti. Avrai così minore probabilità di sbagliare. Confucio
 
Per scrivere in questo forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito ed effettuare il login.  
#6422
Re:Core wire NOCLEAN ROM1 ? 9 anni, 3 mesi fa Karma: 290  
fabionesmd ha scritto:
Beh MdL il primo karma te l' ho dato sulla fiducia, per il secondo ci penso ancora un po......
Sono convinto che quando dicono che il flux in questione ha passato i principali test di affidabilità del ROL1 parlano solo di corrosione, la SIR secondo il test IPC(j-sdt-004a) da come valore 1*10^8 Ohm (che non è sicuramente tra i valori piu alti)
Lo standard JIS non te l' ho messo apposta per vedere se eri pronto..... , a parte gli scherzi la classificazione dice solo : j-std-004 rom1.....Jis class A....iso12224 1.1.2.
Ad onor del vero nel paragrafo application menzionano rework per assemblati consumer.
Quindi la parola NOCLEAN si riferisce principalmente ai test di corrosione e non ai test della resistenza SIR(ed il suo decadimento temporale).
Anche i flussanti organici(OR) L0,L1,M0,M1 possono essere no clean? dai che tengo il puntatore del mouse sulla manina verde del tuo karma.

f1


Ciao F1,

è un pò tardi ed ho un po di sonno, comunque comincio con risponderti questo:

Quando si fa riferimento ad una IPC Standard, bisogna sempre tenere presente della Classe dell'assemblato (1,2,3)
In pratica, quello che è considerato No Clean per prodotti di Classe 1, potrebbe essere Claen nel caso di prodotti in Classe 3.
Questo lo dice l Handbook IPC- HDBK-001 , e mostra una chiara tabella Tabella 4-13b ove vedi quando i Flussanti RO, RE, OR, L0,L1,M0, M1, H0, H1 sono No Clean e Diventano Clean, o meglio Process with Post Solder Cleaning.

Parlando di OR (Organic) , tutte le Formulazioni ORL0, ORM0, sono No Clean e non si lavano per tutte tre le Classi (1-2-3)
Mentre invece ne caso di L1,M1, H0, H1, ecc, si lava per tutte le 3 Classi.

In merito al SIR (Surface Insultion Resistance) Test, è il IPC-TM-650 2,6,3,7 (riferisce anche al IPC-J-STD-004 Requiremnt for Flux) e poi esiste un meraviglios Manuale (HandBook) IPC-HDBK- 9101 SIR HandBook, dov puoi trovare un'infinità di utili informazioni circa i Campioni Coupon su cui eseguire i test, e tutto quanto necessita sapere per il SIR, TH, THB, MIR, ecc.

Riassumendo, le caratteristiche di un Flux, dichiarate nel Tech Data Sceet, vanno ben interpretate in funzine dell'uso che se ne andrà a fare , e cioè su quale prodotto verrà impiegato (vedi precedente post).

Inoltre tutti i Flux Attivati (con Halogenuri) RA (old Designation Rosin Activated) cioè ROH0 e ROH1, sono in assoluto Clean, tutto il resto va visto in funzione di quanto sopra descritto.


Però queste cose non andarle a spiegare ai venditori di fili porta porta (con tutto il rispetto che ho per loro, anche loro trottano per portarsi a casa la pagnotta), i quali poveracci a volte ti danno un rocchetto di filo quasi anonimo...(prova questo, vedrai come corre e non fa spatters, ecc,) e se gli cerchi il Tech data sheet, a volte si arrampicano sui muri. Quelli scafati invece ti sanno dare buone spiegazioni.

ISO ?, IEC ? IPC ? JIS ? che roba a l'è ?


...............MdL



PS: rileggo domani, adesso è troppo tardi
MdL (Utente)
Jul 12, 2005 EpP
Platinum Guru
Messaggi: 2423
graph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Compleanno: 2005-07-12
Loggato Loggato  
 
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e conoscentia
 
Per scrivere in questo forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito ed effettuare il login.  
#6427
Re:Filo Animato Flux NOCLEAN ROM1 ? 9 anni, 3 mesi fa Karma: 290  
Ciao F1,

vedo che hai segnato K, quindi forse ti ho esaurito con le risposte

Ho riletto e pare che il tutto stia in piedi.

Comunque non abbiamo parlato dei WOA (Weak Organic Acid o Acidi Deboli) che oltre agli Alogenuri, i costruttori aggiungono in quantità "segreta" in quanto parte della formula peculiare dei diversi Fabbricanti di Flux. Anche i Flux No Clean contengono in piccola (?) percentuale anche i WOA .

WOA nei Flux No Clean (Acidi :Adipici, Succinici, Molic, Glutaric, ecc) teoricamente vengono disattivati con la temperatura ( reflow, local solder, ecc) e restano sulla scheda sotto forma di residui solidi, trattasi di residui benigni che non dovrebbero disturbare la performance nel tempo della scheda saldata. Bisogna fare attenzione però alla quantità (ugr/cm2) di residui solidi rimasti sulla superficie della scheda. Superato un certo valore, potrebbe essere necessario eseguirne la rimozione (lavaggio) onde prevenire fenomeni di migrazione elettrochimica (ECM) crescita dentritica e magari corrosione metalli ivi presenti.

Ho trovato un bell'articolo che tratta gli effetti dei residui di WOA presenti su schede saldate.

Residue Effects of Weak Organic Acid (WOA) Flux Activators


Varying flux chemistries require different cleaning protocols and ionic contamination levels
Foresite Inc.



No Clean (low solids) solder paste with organic acid flux activators Î No Clean solder flux residues are designed to be heat activated and left on the surface of the assembly as insulating and protective residues. The activator will also remove the oxide and bind the oxygen. The flux is designed to spread over the surface during the preheating section of the soldering reflow process, removing oxides and preventing any additional oxide formation thus promoting good wetting of the molten solder. Weak organic acids such as adipic or succinic acid, serve as activator compounds in many fluxes, especially no-clean fluxes. WOAs are
typically benign materials and are therefore not a threat to long-term reliability. In order to avoid formulation disclosure difficulties with flux manufacturers, we group all detected weak organic acid species together and refer to them collectively as WOAs such as the succinic, adipic, glutaric and malic acids.

WOA amounts greater than 150 µg/in2 present a significant reliability threat for finished assemblies on surfaces exposed to moisture. An excessive amount of flux can produce the situation in which the thermal energy of preheat is spent driving off the solvent, thereby not allowing the flux to reach its full activation temperature. Unreacted flux residues readily absorb moisture. This will promote the formation of a corrosion cell and the opportunity for current leakage failures.
These leakage failures will perform the same as electromigration failures, but without any visible evidence on the surface of the part. Levels of less than 150 µg/in2 of WOA have shown 14+ years of good product performance for these no clean fluxes (low
solids) for all environments. The first use of these fluxes was in the early 1991 time frame by automotive manufactures. These no-clean processes are still operating the same today for HVAC and audio assemblies with levels <150 µg/in2
(typically between 100 and 135 ug/in2). These flux residues are designed to be clear and not easily seen after reflow, but the residues are present. Even with contamination levels above 150 µg/in2, the residues may not be easily visible. Photo 2 shows no clean fluxes at 179 µg/in2 of WOAs creating leakage pathways in high humidity conditions, but no residue is easily seen between
pads on the resistor.

Se vuoi legger tutto l'interessante articolo , ecco il link

www.residues.com/pdfs/woa_flux_residue.pdf


.................MdL
MdL (Utente)
Jul 12, 2005 EpP
Platinum Guru
Messaggi: 2423
graph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Compleanno: 2005-07-12
Loggato Loggato  
 
Ultima modifica: 26/06/2009 23:18 Da MdL.
 
fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e conoscentia
 
Per scrivere in questo forum è necessario registrarsi come utenti di questo sito ed effettuare il login.  
Vai all´inizio della pagina

Special HTML


sitemap